Il primo raduno di spaghetti open data

Mer, 09/01/2013 - 13:17

Dal 18 al 20 gennaio 2013 Bologna ospita il raduno della community di Spaghetti Open Data. Una realtá, operativa da settembre 2010, che raccoglie un gruppo di cittadini interessati ai dati pubblici in formato aperto e al loro ri-uso. Alla mailing list di Spaghetti Open Data si incontrano sviluppatori, funzionari pubblici, data journalist o semplici curiosi.

Con lo stesso spirito, il primo raduno vuole rappresentare un'iniziativa di società civile, autorealizzata e autofinanziata da chi vi partecipa, in collaborazione con Open Data Regione Emilia-Romagna e Agenda Digitale Comune di Bologna.
 
Il programma della tre giorni prevede:
  • Venerdì 18 gennaio, dalle ore 14, la Sala Auditorium della Regione Emilia-Romagna (viale Aldo Moro, 50 - mappa) ospita le presentazioni di progetti open data realizzati dalla comunità. Sarà presente Matteo Lepore, Assessore del Comune di Bologna, all'Innovazione e Semplificazione Amministrativa, Progetto Smart City e Agenda Digitale. (Meet and greet)
  • Sabato 19 gennaio, dalle ore 10, il raduno si sposta all’Urban Center di Bologna (c/o Sala Borsa, Piazza Nettuno 3 - mappa) per un hackathon. L’idea è scrivere una nuova app o migliorarne una esistente. (Hackathon
  • Domenica 20 gennaio, dalle 10 in piazza Verdi, 2, c/o 'Le Scuderie', ospita un mini-corso per imparare a mixare i dati aperti con geodati e realizzare mappe. (Minicorso)
L’hashtag per seguire i lavori del raduno è #SOD13.